Archivio per la categoria ‘STRATEGIA’

La vitamina C ( acido ascorbico ) svolge innumerevoli funzioni biochimiche. Studi recentissimi spiegano la capacità citotossica della vitamina C nelle cellule tumorali.

Le cellule tumorali differiscono dalle normali cellule per il numero di trasportatori del glucosio al suo interno chiamate GLUT situati sulla membrana.

La formula chimica del glucosio è ( C6 H12 O6 ) e

risulta molto simile alla forma chimica della vitamana C ( C6 H8 O6 ).

La cellula vista questa somiglianza si confonde e dagli stessi trasportatori del glucosio GLUT penetra nella cellula anche la vitamina C.

Un’altra grande differenza tra cellule tumorali e cellule normali è che queste ultime sono in grado di metabolizzare la vitamina C grazie ai perossisomi. Le cellule tumorali, a causa dell’accesso facilitato della vitamina C determinato da un numero estremamente elevato di trasportatori del glucosio GLUT ( ne entra tantissima) e alla loro incapacità di metabolizzarla, si intossicano (ambiente citotossico) e muoiono.

Per l’ appunto esistono protocolli medici che prevedono la somministrazione endovenosa di elevatissime quantità di vitamina C per distruggere le cellule tumorali creando i presupposti appena descritti.

VENIAMO AL DUNQUE:

Il passaggio del glucosio ingerito (e come abbiamo visto anche della vitamina C) dal livello intestinale al torrente ematico non utilizza i trasportatori GLUT bensì i trasportatori sodio dipendenti chiamati SGLUT o SGLT.

A questo punto ci rendiamo conto che un’alimentazione ricca di sodio consente la disponibilità alle cellule tumorali di tantissimo glucosio che permette loro di crescere e moltiplicarsi. Una dieta povera di vitamina C e ricchissima di sodio risulta l’ambiente ideale alla proliferazione delle cellule tumorali.

NON ESITONO ANCORA PROTOCOLLI DI GESTIONE DELL’ASSUNZIONE DI SODIO.

PER UNA PERSONA SANA LA GESTIONE DEL SODIO RISTABILISCE LA CORRETTA FUNZIONALITÀ DEI TRASPORTATORI DEL GLUCOSIO SODIO DIPENDENTI.

Annunci