Posts contrassegnato dai tag ‘intoxication’

NITRITI

I nitriti sono delle sostanze tossiche per l’organismo umano formate da azoto e due atomi di ossigeno. Queste sostanze si ottengono con reazioni chimiche nel terreno, nell’acqua potabile, negli alimenti e nel corpo umano partendo dai nitrati. La composizione chimica dei nitriti permette loro di legarsi all’emoglobina compromettendo cosi’ il trasporto dell’ossigeno alle cellule.

Quindi, pur avendo caratteristiche dei globuli rossi a norma, la prestazione atletica viene severamente compromessa (neonati e anziani rischiano anche la morte per asfissia). La combinazione dei nitriti con le ammine puo’ dare origine alle nitrosammine che sono composti cancerogeni. Le complicanze biochimiche diventano assolutamente rilevanti.

Alla parola nitriti vengono associati istantaneamente gli insaccati. PENSATE CHE IL MINISTERO CONSENTE L’UTILIZZO DEI NITRITI COME CONSERVANTE. Le mie indicazioni sono di NON CONSUMARE gli insaccati ma, SOPRATTUTTO, DI AZZERATE L’INTROITO DI NITRATI.

NITRATI

I nitrati sono un gruppo di sostanze alle quali l’uomo viene a contatto con l’acqua potabile, la frutta e i vegetali. Essi sono composti da un atomo di azoto e tre di ossigeno.

E’si, ora il problema sono i vegetali. Alcuni vegetali trattengono piu’ nitrati di altri. Tutto e’ riconducibile alla modalità di coltivazione con aggiunta di concimi a base di nitrati, la modalità di raccolta e stagionalità.

La verdura di stagione contiene meno nitrati perchè per crescere ha bisogno di meno concimi, la verdura maturata al sole contiene meno nitrati, la verdura raccolta al tramonto contiene meno nitrati di quella raccolta la mattina. MENO SI CONCIMA, MENO NITRATI FINISCONO NELLE FALDE ACQUIFERE DELL’ ACQUA CHE BEVIAMO.

BEVI ACQUA A BASSISSIMO CONTENUTO DI NITRATI,

LAVARE QUOTIDIANAMENTE I DENTI PER MANTENETE LA FLORA BATTERICA DELLA BOCCA BASSA IN MODO CHE I NITRATI ACCIDENTALMENTE INGERITI NON VENGANO TRASFORMATI IN NITRITI (ESEGUIRE DISINFEZIONE ORALE 1 VOLTA A SETTIMANA CON COLLUTORIO SPECIFICO),

CONSUMARE VERDURA CHE NON TRATTENGA NITRATI TIPO: MELANZANE, BROCCOLI, CAVOLFIORE, BROCCOLO, CIPOLLA, ASPARAGO, PEPERONE VERDE, CETRIOLO, PORRO, FUNGHI, CAVOLETTO DI BRUXELLES,

ACQUISTARE VERDURE COLTIVATE SENZA CONCIMI E MATURATE AL SOLE,

ELIMINARE L’ACQUA DI COTTURA DELLE VERDURE,

CONSUMATE CIBI FRESCHI OGNI GIORNO,

CONSUMARE CURCUMA E CHIODI DI GAROFANO SOTTO FORMA DI TISANE E INFUSI ALMENO 4 VOLTE A SETTIMANA.

Annunci