SCONSIGLIO NUMERO 30 – LE ETICHETTE ALIMENTARI –

Qualche decennio fa fu deciso di includere su tutti gli incartamenti degli alimenti alcune informazioni ritenute utili alle scelte dei consumatori. Cavalcando il filone di pensiero termodinamico nato durante la rivoluzione industriale crearono tabelle alimentari con specificati i macronutrienti (proteine, carboidrati, grassi), alcuni micronutrienti (sale, iodio, vitamine, ecc.) e il fantomatico e paradossale VALORE ENERGETICO espresso giustamente in kilojoule e per correttezza anche in kilocalorie. Piccola parentesi più del 99,9% delle persone non è in grado di concepire queste unità di misura dal momento che non hanno alcuna rilevanza biochimica. Gli abitanti del pianera Terra hanno reagito con notevole vantaggio dall’adozione di questo sistema creato, giustappunto, per limitare stili alimentari errati: diabete, ipercolesterolemia, disfunzioni ormonali, disfunzioni ghiandolari, diminuzione della fertilità sia maschile che femminile, disbiosi intestinale, obesità, astenia, depressione, problemi alla vista, problemi intestinali, bruciori di stomaco, ecc. SONO IN COSTANTE AUMENTO, ANZI, COLPISCONO ANCHE FASCE D’ETÀ SEMPRE PIÙ AMPIE (compresi i neonati).

Qualche genio estratto dal cilindro decise, constatata la tragica escalation, di ammodernare tale metodo e, qualche anno fa venne ideato il sistema denominato NUTRI SCORE con l’intento evoluto di limitare stili alimentari errati con logica meno termodinamica e più biochimica. Il sistema Nutri Score consiste nell’evidenziare con colori dal verde (cibo salutare) al rosso (cibo non corretto) rendendo immediate le informazioni al consumatore.

Ottima evoluzione se non fosse che ogni essere umano deve, ogni giorno, assemblare colazione pranzo e cena e non ha senso biochimico, faccio un esempio, consumare esclusivamente broccoli (alimento verde per Nutri Score). Ma allora cosa comporteranno le lacune del Nutri Score? Semplice passerà inosservato, inutilizzato, inservibile. Molte nazioni europee e americane hanno già adottato il sistema Nutri Score ma esiste una nazione dove le istituzioni del filone alimentare boicottano l’adozione di questo sistema. Questa nazione è l’Italia. Volete sapere perchè? Perchè il 95% degli intrugli ritenuti dieta mediterranea (…che non esiste…) verrebbero etichettati dal Nutri Score con una E maiuscola su sfondo rosso.

1a5797ab3e78b014c5d954fd2bfeff41.jpeg

CONTRIBUTO PER UN MONDO DIVERSO

Impara a gestire la tua biochimica assieme al nostro aiuto

30,00 €

Pubblicato da RAFFANIMAL

Strength coach personal trainer master sport specialist, istruttore powerlifting, docente scienze motorie presso istituto aeronautico Mario Calderara, città Verona, cell.:3402490405

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: